Luciano Cortinovis e l'accademia

Il Maestro Luciano Cortinovis è uno dei maestri che, insieme al Maestro Fondatore NG Weelian, ha contribuito alla nascita dell’Accademia Lenhua Cientao Italia.

(Trovi qui la storia del Maestro Fondatore)

Quando hai iniziato a frequentare i corsi del maestro Weelian? Cosa ti ha spinto ad avvicinarti ad un corso di arti marziali?

Mi sono avvicinato alle arti marziali nel 1977 ma ho iniziato seriamente con il Maestro Weelian nel 1984. Ho deciso di provare a praticare le arti marziali sulla scia dell’entusiasmo trasmesso dai film di Bruce Lee, che si stavano diffondendo in quegli anni. Fin dall’inizio mi sono orientato verso il kung fu, non ho mai provato altre discipline marziali.

Qual era la concezione delle arti marziali in quegli anni? Come venivano viste?

Negli anni ’80 le arti marziali erano un novità assoluta per tutti. Eravamo affascinati da questo strano metodo di combattimento, da questa strana cultura fino ad allora mai vista. A quei tempi si sapeva pochissimo della Cina e della cultura di adesso. Non c’erano gli strumenti che abbiamo a disposizione adesso, non esistevano YouTube o Google dove andare ad informarsi; ci siamo lasciati tutti affascinare da ciò che traspariva dai primi film che uscivano sul tema. Era qualcosa di diverso da tutto quello a cui, fino a quel momento, eravamo abituati.

Perché l’intenzione di creare un’accademia? A che scopo?

Una volta concepito e codificato lo stile Lenhua Cientao, ci si è posti il dubbio sul futuro. Come far sì che venisse tramandato ed insegnato nel rispetto dei valori e delle tradizioni di fondo? Come evitare eventuali conflitti interni? La nascita dell’Accademia, con il suo statuto e regolamento, garantisce la continuità dello stile Lenhua Cientao; evitando pericolosi protagonismi e variazioni non autorizzate del nostro Kung Fu.

Come era il clima nei primi periodi di creazione della Lenhua Cientao? Criticità?

Inizialmente la situazione era un po’ tesa, non tutti eravamo ben consapevoli di quello che ci apprestavamo ad affrontare. Con l’imminente partenza del Maestro Fondatore, l’Associazione sarebbe diventata il fulcro attorno al quale far ruotare tutto il nostro stile. Era necessario raggiungere un punto di accordo comune per riuscire a tramandare la filosofia del kung fu Lenhua Cientao, senza permettere alle nostre individualità di avere il sopravvento.

Le criticità e le difficoltà all’inizio erano molte (alcune permangono ancora ora) ma il nostro punto di forza è proprio il fatto di non demordere e superare tutti gli ostacoli che ci si presentano. Riuscire a fare sempre le scelte migliori per l’Associazione non è semplice; quando ci sono più persone a decidere, ci sono sempre molte idee ed opinioni discordanti.

Dove vedi la Lenhua Cientao nel futuro?

Io credo fortemente nella nostra Associazione e nei valori che ci sono alla base. Sono sicuro che, impegnandoci, potremo crescere sempre di più. L’entusiasmo e la voglia di fare non mancano; queste sono le spinte di cui abbiamo bisogno per continuare a diffondere la nostra filosofia. Sono sicuro che presto riusciremo a raggiungere nuovi traguardi e a farci conoscere sempre più in tutta Italia e, perchè no, anche al di fuori di essa.

Nelle foto: Luciano Cortinovis insieme al Maestro fondatore Weelian.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *