Istruttore Michele Romeo Lenhua Cientao

L’istruttore Michele Romeo ha iniziato a praticare lo stile Lenhua Cientao dal 1988, già prima della nascita ufficiale dell’Associazione. Ne ha seguito tutta la sua evoluzione, fino ad oggi. Si è avvicinato alle arti marziali praticando lo stile Pakua del kung fu, per passare poi al nostro stile.

Perché ti sei avvicinato alla Lenhua Cientao? Quali sono i motivi per cui hai scelto di continuare a praticare questa arte marziale?

È stato per caso, praticando il Pakua dal Maestro Luciano Cortinovis. Quando lui ha intrapreso la pratica di Lenhua Cientao, mi sono fidato e l’ho seguito. Mi è piaciuto fin da subito perchè le varie e frequenti modifiche che il maestro Ng Wee Lian apportava alle forme facevano capire la costante ricerca di miglioramento. L’essenzialità delle tecniche, tutte applicabili concretamente, rendono lo stile più moderno e al passo con i tempi. È uno stile dinamico, in continua evoluzione.

Cosa significa per te Lenhua Cientao?

Questo termine significa “Azione consapevole simultanea”. Significa raggiungere un livello da permetterti di agire nella piena consapevolezza delle tue azioni. Significa agire in modo spontaneo, sia nella pratica marziale che nella vita quotidiana. Questo è l’obiettivo che si spera di raggiungere tramite la pratica costante. Obiettivo non semplice da ottenere.

Lenhua Cientao ha influenzato la tua vita?

Inizialmente, da allievo, non ho notato particolari influenze sul mio modo di vivere. Probabilmente ero ancora alle prime armi, troppo impegnato ad apprendere le tecniche per riuscire a vedere oltre. In seguito, con pazienza e costanza, mi sono reso conto di aver raggiunto la mia pace interiore, facendomi sentire meglio. A questo punto, quando inizi a percepire i reali benefici, senti la necessità di ristabilire un equilibrio con l’associazione, per ringraziarla di quello che ti ha dato. Come poter fare ciò? Insegnandolo ad altri, cercando di dedicare più tempo all’insegnamento.

Quali sono, per te, i principi cardine dell’associazione?

I principi cardine della Lenhua Cientao vengono spesso letti durante le lezioni del corso istruttori. Riguardano i cinque stadi della pratica:

  • Gioire imparando Lenhua Cientao
  • Praticare con fede
  • Propagare agli altri
  • Sostenere Lenhua Cientao e praticare le sei virtù
  • Propagare sulla base della sua filosofia di vita con il metodo yen-tun-chih-kuan

Le sei virtù:

  • Fede e convinzione nel praticare e propagandare il Lenhua Cientao,
  • Deve avere un comportamento cortese e umile,
  • Onestà nel dialogo e un comportamento corretto,
  • Una vita basata sul senso comune,
  • Una chiara ed esemplare condotta,
  • Dedicarsi a una vita d’istruttore

Sono linee guida che tutti i maestri, istruttori e aspiranti istruttori devono cercare di perseguire e mantenere costantemente. Questo rende l’associazione unita nel realizzare la diffusione e la pratica del nostro stile.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *